Il drone salvavita ideato da due isernini 'spicca' il volo

(fonte foto Qui news Pisa)

Prosegue la sperimentazione che porterà, nei prossimi mesi, al primo servizio di consegna automatica di sangue attraverso il drone salvavita ideato dai due isernini Andrea Cannas (architetto esperto in progettazione e sicurezza) e Giuseppe Tortora (ingegnere biomedico con dottorato in BioRobotica), rispettivamente Chief operating officer e Chief executive officer di ABzero, azienda spin off della Scuola Sant’Anna con sede al Polo Tecnologico di Navacchio.

Il drone in particolare servirà per  per trasportare sangue ed emoderivati, e rappresenta l’evoluzione altamente tecnologica delle macchine immaginate e progettate da Leonardo da Vinci.  E proprio per rendere omaggio al grande scienziato italiano il drone salvavita spiccherà il volo il prossimo 12 gennaio  sulla rotta tracciata da Leonardo 500 anni fa.

“Grazie anche al sostegno del programma Por-Fesr della Regione Molise, Abzero continua a migliorare le proprie tecnologie grazie ai finanziamenti ricevuti con un’attenzione speciale alla comunità. Nei prossimi due anni abbiamo in programma di investire 2.5 milioni di euro per lo sviluppo del nostro business applicando il know-how della ricerca italiana a prodotti innovativi industriali - hanno dichiarato  sottolineano Andrea Cannas  Giuseppe Tortora. - Crediamo che questo evento dimostrativo a Vinci, insieme alle celebrazioni che in tutta Italia si svolgeranno in onore di Leonardo nel 2019, possa portare una voce importante per un progetto ad alto impatto sociale come ABzero”.