Centrodestra. Romagnuolo scatena l'ammucchiata alla poltrona di Sottosegretario

Dopo l'operazione "azzeramento deleghe" del Presidente Toma le acque della maggioranza sembrerebbero ancora agitate. Nulla è stato ancora messo nero su bianco e lo scenario che si intravede nei Palazzi del potere è tempestoso, anche per un solo ipotetico posto da assegnare. 
Proprio in questi ultimi giorni abbiamo appreso, dalle dichiarazioni del centrodestra, che esiste l'incompatibilità tra la carica di Presidente della quarta Commissione e quella di Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale. Ruoli ricoperti, fino ad oggi, entrambi dal capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio Regionale, Quintino Pallante. Il consigliere Pallante ha dichiarato di voler sciogliere la riserva proprio sull'incompatibilità dei ruoli, a giorni, dopo averne parlato con la sua Segretaria Nazionale Giorgia Meloni.
Maggioranza che sembra sempre di più divisa innescando pretese ambiziose da ogni Consigliere. Il Presidente sembrerebbe deciso e continua a dare segnali chiari, stroncando le continue richieste sia della Lega che di Fratelli d’Italia, che ambiscono da tempo ad un assessorato, ma Forza Italia è pronta a non alimentare speranze: “Che guerra sia!” senza una vera condivisione.
Quasi sicuramente gli Assessori saranno tutti riconfermati, resta il dubbio sulla scelta del Consigliere Quintino Pallante, il cui incarico potrebbe portare ad un'altra crisi con probabili e clamorose fuoriuscite dai partiti di maggioranza.