Castelpetroso. Domenica 18 la presentazione del libro "Melodia op. 1" dell'autrice Andreina Di Girolamo

Trovarsi invitati da un'amica a valutare vecchie carte di famiglia. Scoprire, tra quelle carte, spartiti interessanti di parenti che frequentavano it Conservatorio di Napoli alla fine dell'Ottocento. Innamorarsi delle musiche trovate e provate al pianoforte per poi iniziare una ricerca sulla vita del compositore. Fermarsi su una pagina che, nel silenzio di un archivio, riporta in modo crudo e asettico «avrebbe dovuto dare gli esami di diploma (composizione) nella sessione di ottobre 1900, ma si 6 suicidato il  18 settembre 1900». Franco Paolantonio, nato in Agnone, aveva 22 anni. 
Tutto ciò, accaduto ad Andreina Di Girolamo, docente al conservatorio di Campobasso e direttore artistico degli Amici della Musica del capoluogo regionale, è il nucleo del romanzo "Melodia op. 1", da poco pubblicato dalle edizioni Albatros.  II libro sarà presentato domenica 18 novembre, alle 18:00, nel Laboratorio Artistico Permanente della frazione di Guasto (via Fiume), a Castelpetroso. Interverranno Fabio D'Uva, sindaco di Castelpetroso, e Anna Paolella che dialogherà con l'autrice.  Sarà l'occasione per ascoltare le musiche del compositore agnonese, protagonista del romanzo, nel concerto di Giusy Tiso (soprano), Gaetano Merone (baritono) e Marco Petti (pianoforte).