Obbligo vaccinale. Il CdM impugna la Legge Regionale n. 8 del 12/09/2018

“Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha quindi deliberato di impugnare la legge della Regione Molise n. 8 del 12/09/2018, recante ‘Disposizioni in merito alle vaccinazioni per i minori di età’, in quanto alcune norme, riguardanti gli obblighi di vaccinazione ai fini dell’iscrizione e dell’accesso dei minori d’età alle scuole dell’infanzia e ai servizi educativi per l’infanzia, eccedono dalle competenze regionali”. E' quanto si legge nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri. Inoltre - si legge nel comunicato - “intervengono in un ambito nel quale sono prevalenti gli aspetti ascrivibili ai principi fondamentali in materia di tutela della salute e di profilassi internazionale, riservati alle competenze legislative dello Stato (…) Esse ledono altresì il principio di eguaglianza di cui all’art. 3 Costituzione e la competenza riservata allo Stato dall’art. 117 della Costituzione, in materia di ‘norme generali sull’istruzione’, che mirano a garantire che la frequenza scolastica avvenga in condizioni sicure per la salute di ciascun alunno”.