SCUOLA PORTOCANNONE, DELIBERATI I FONDI DEL MINISTERO PER LA MESSA IN SICUREZZA. LA PROSSIMA SETTIMA IL VIA DEI LAVORI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: BASSO MOLISE
giovedì, 08 novembre 2018
Scuola Portocannone, deliberati i fondi del Ministero per la messa in sicurezza. La prossima settima il via dei lavori
È stato pubblicato il decreto 618 del 2018 tramite il quale il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca assegna la somma di euro 1.053.000,00 al Comune di Portocannone, per la messa in sicurezza ed adeguamento sismico della Scuola Primaria e Secondaria. A rendere noto l’importante notizia, per l’intera comunità arbreshe, è il sindaco Giuseppe Caporicci.
“È doveroso fare un ringraziamento al Ministro Marco Bussetti, che è intervenuto con questo provvedimento dopo il terremoto con assoluta tempestività, nonché al Presidente ella Regione Molise, Donato Toma, ed al Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, la dott.ssa Anna Paola Sabatini, i quali, con le rispettive strutture, hanno lavorato in sinergia con l'Amministrazione Comunale per il conseguimento di questo importante risultato” dichiara il primo cittadino.
Il plesso scolastico di Portocannone era stato dichiarato inagibile all’indomani dell’evento sismico che ha colpito il basso Molise tra il 14 e il 16 agosto scorso. Inagibilità che ha costretto, i quasi 120 studenti, a doversi spostare nei locali dell’ex asilo di via Gramsci, i bimbi delle scuole elementari e in quelli dell’oratorio di via Roma, gli alunni delle scuole medie. Inoltre la classe prima della scuola elementare è stata ubicata all’interno dell’edificio che ospita la scuola materna. Il milione di euro va a unirsi al finanziamento approvato dalla Regione Molise lo scorso, 300 mila euro, che inizialmente era stato concesso per la messa in sicurezza e il rifacimento del tetto della scuola e della palestra di via Jovine.
La cantierizzazione, e dunque l’avvio dei lavori, è prevista per la prossima settimana. Lavori che: “consentiranno la definitiva messa a norma del nostro complesso scolastico, consegnando agli studenti una scuola finalmente collaudata ed in linea con tutte le prescrizioni di legge” continua Caporicci. 
Una notizia che tutta la comunità attendeva con ansia e che, di fatto, smentisce anche le voci di chi voleva l’arrivo dei fondi e, conseguentemente, l’inizio dei lavori in tempi lunghissimi nella migliore delle ipotesi. “Riteniamo questo un grande passo in avanti per il rifiorire della nostra Comunità e delle sue strutture sociali tra le quali la Scuola è, indubbiamente, uno dei pilastri fondamentali” conclude il sindaco.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate