L'ABUSIVISMO EDILIZIO IN MOLISE NELLA SATIRA DI CROZZA - Molise Web giornale online molisano
martedì, 06 novembre 2018
L'abusivismo edilizio in Molise nella satira di Crozza
È di ieri la notizia che il Molise occupa il primo posto nella classifica nazionale relativa all'abusivismo edilizio. Una notizia che non è passata inosservata tanto da entrare nella satira di Maurizio Crozza, che ieri durante la trasmissione di Rai 1 'Che fuori che tempo che fa', ha ironizzato dicendo "che per il catasto di Campobasso il Molise non esiste. Per il catasto molisano in Molise abitano solo quelli del catasto".
Dalla classifica dell'Istat la regione più virtuosa risulta essere il Friuli Venezia Giulia, dove solo 3 su 100 sono le case abusive e che "quando li hanno scoperti - ha continuato Crozza nella sua parodia - hanno fatto finta di parlare molisano".
Battute che fanno ridere, quelle di Crozza, ma che dovrebbero soprattutto far riflettere una intera regione e una classe dirigente che deve ricordare di più il crollo di scuola e la morte di e 28 persone, dovrebbe ricordare che è costretta a  chiudere altri istituti scolastici perché non sicuri. Ma dovrebbe pensare alle tante frane che attanagliano il territorio che quando le piogge sono abbondanti e il terreno comincia a  muoversi costringono intere famiglie ad abbandonare le abitazioni, le stesse costruite su terreni franosi. E poi le strade che franano perché costruite a ridosso di terreni sdrucciolevoli.
Un governo regionale che dovrebbe far sentire di più la propria voce nelle stanze dei Palazzi nazionali e ad un governo che ora mette al primo posto il dissesto idrogeologico e vota per il condono edilizio.
 
L'abusivismo edilizio in Molise nella satira di Crozza

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate