ITALIA 5 STELLE, GRECO BACCHETTA TOMA E I CONSIGLIERI: "CONCENTRATI A MANTENERE IL LORO STATUS" - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
domenica, 21 ottobre 2018
Italia 5 Stelle, Greco bacchetta Toma e i consiglieri: "Concentrati a mantenere il loro status"
Nel corso della manifestazione "Italia 5 Stelle" di ieri, sabato 20 ottobre, anche alcuni rappresentati molisani hanno esposto dei punti. La prima a prendere parola è stata Patrizia Manzo che ha parlato del registro tumori.
"Anche se con molta fatica, alcuni medici hanno iniziato a realizzare un ufficio all'interno dell'azienda sanitaria per registrare i dati sui tumori. Il tutto seguendo le procedure e i protocolli internazionali. Ad un certo punto, però, il rispetto della privacy ha rallentato il lavoro. Serviva, in pratica, un semplice regolamento per quanto riguarda l'utilizzo dei dati. Nel 2017, la vecchia legislatura ha dichiarato il bisogno di una legge per il registro tumori. Finalmente ieri siamo riusciti a parlarne in Consiglio Regionale e la nostra mozione sul tema è stata approvata all'unanimità". Nel corso del Consiglio del 19 ottobre, infatti, Toma ha preso l'impegno di emanare il regolamento attuativo per il trattamento dei dati. Un modo per superare gli ostacoli burocratici che rallentano il progetto. 
Andrea Greco, invece, ha parlato dei costi della politica.
"In questi mesi abbiamo capito che gli altri consiglieri sono concentrati a mantenere il loro status. Toma è concentrato a capire come deve accontentare 180 persone e 9 liste collegate. Lo ha aiutato Frattura che, nella Legge n.20 del 2017, ha introdotto un comma che sembrava inoffensivo ma non è così. Da questo emerge che i consiglieri eletti se, una volta eletti, vengono scelti come membri di giunta sono sospesi dal ruolo di consigliere. Al loro posto entrano i primi dei non eletti. In questo modo hanno portato il numero dei consiglieri da 21 a 25, facendoci pagare 4 milioni di euro in più in una legislatura. Così, sono entrate in Consiglio persone che non rappresentano il popolo. Persone come Massimiliano Scarabeo che, fino ad ora, hanno depositato una sola proposta di legge. Si tratta di quella sul test anti droga ai consiglieri. Perché lui ci guarda e vede che ci accaloriamo ma non ha capito che è per passione, quella che non hanno mai avuto loro. Si tratta di un principio che vogliamo eliminare e per il quale abbiamo già messo in guardia chi di dovere perché potrebbe essere attuato in tutte le regione". 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate