L'EUROPA DEI CITTADINI, DIECI PROPOSTE PER LE AREE INTERNE: è ORA DI ACCELERARE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
venerdì, 12 ottobre 2018
L'Europa dei cittadini, dieci proposte per le aree interne: è ora di accelerare
Un incontro per parlare di Europa e di dieci proposte per le Aree Interne quello che si è tenuto a Campobasso con la partecipazione di delegati Anci, di amministratori locali, rappresentanti delle associazioni e di istituzioni regionali. A fare gli onori di casa Micaela Fanelli nella sua nuova veste di membro del comitato delle regioni di Bruxelles e che ha sottolineato come sono stati messi a punto dieci proposte programmatiche concrete. "Proposte che sono una prerogativa dell'Anci - ha detto la consigliera dem - basate su azioni che possano far resistere i piccoli comuni delle aree interne, periferici e ultra periferici. Bisognerebbe consentire il permanere delle piccole attività nei piccoli comuni, per esempio".
Salvatore Micone, presidente del consiglio regionale ha commentato che in Molise il 95% dei comuni vive il dramma dello spopolamento e soffrono la perdita  dei servizi, "le aree interne - ha detto Micone - non dobbiamo rappresentarle solo come un disagio per lo sviluppo, ma possono rappresentare un'opportunità per il territorio".
Pompilio Sciulli, in rappresentanza dei piccoli comuni e come presidente Anci ha sottolineato l'importanza della legge sui piccoli comuni approvata lo scorso anno. "Una legge - ha detto - che prevede che questi piccoli borghi esistono e così possono conservare la loro autonomia". Poi rivolgendosi al presidente Toma ha chiesto che c'è la necessità di mettere in conto la legge sulla montagna, "che può essere una sorta di ancora per i piccoli comuni".
Donato Toma, poi dal canto suo ha annunciato che il suo governo sta andando avanti per rivalorizzare i piccoli borghi e le aree interne e a tal proposito ha annunciato che la giunta regionale ha approvato una delibera sulla microricettività e sull'albergo diffuso, escludendo Campobasso, Isernia e Termoli, con finanziamenti per piccoli imprenditori che vogliono agire in questo ambito. A disposizione dunque 400 mila euro che secondo quanto annunciato da Toma saranno destinati alle aree interne, ma "bisogna accelerare" ha detto.
 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate