Serie D girone F: le molisane non convincono. Il San Nicolò vola ed è ancora a punteggio pieno

di Marco Bruni

Ancora una giornata poco entusiasmante per le molisane reduci da una quinta giornata per certi versi positiva ma ben lontana dal riaccendere gli entusiasmi.

Il Campobasso continua nelle sue prestazioni opache nonostante i rinforzi messi a disposizione di Mister Mandragora. Nella trasferta di Jesi subisce un gol nella prima frazione di gioco ancora una volta su calcio di rigore a seguito di un evitabilissimo fallo al vertice destro dell'area. Penalty trasformato con freddezza al 25° minuto da Bubalo.

Quel che accade nella seconda frazione di gioco deve far riflettere sul livello della prestazione dei rossoblù i quali non riescono del tutto a sfruttare la superiorità numerica venutasi a creare intorno al 60° minuto per l'espulsione dell'autore del gol Bubalo.

Solo a cinque minuti dal termine i molisani riescono a riequilibrare il risultato con un gol di Magri.

Nei minuti di recupero la Jesina resta addirittura in 9 uomini riuscendo, tuttavia, a concludere la gara senza subire. Sul versante rossoblù resta il rammarico di non aver approfittato della situazione per portare a casa l'intera posta in palio.

 

L'Agnonese incassa un prezioso punto dalla trasferta contro la Sammaurese. Locali in vantaggio già alla mezz'ora con rete di Louati. Gli alto molisani raggiungono l'insperato pareggio solo allo scadere con una prodezza di Corbo.

 

Unica ad uscire vincitrice tra le molisane è l'Isernia che, nonostante una prestazione con alti e bassi, fa bottino pieno contro la Savignanese. E' bastato un solo gol di Romano giunto al 72° minuto per chiudere i giochi.

 

Continua la cavalcata vincente del San Nicolò Notaresco che, alla quinta giornata, è ancora imbattuto e a punteggio pieno. Vittima di turno della capolista è l'Avezzano che subisce un pesante 1-3.

Il big-match della quinta giornata tra Sangiustese e Cesena finisce 2-2. Partita rocambolesca con capovolgimenti continui. Al vantaggio della Sangiustese dopo appena quattro minuti, con un gran gol di Scognamiglio, risponde il Cesena prima con Ricciardo al 18° e poi, sul finire di primo tempo, con Valeri.

La seconda frazione di gioco molto combattuta tra due contendenti la risolve, in zona cesarini,  Herrera Quintero consentendo alla squadra abruzzese di riequilibrare definitivamente le sorti del match.

Infine, il solito Matelica, asfalta letteralmente il malcapitato di turno Castelfidardo, con un nettissimo 5-0.

Il prossimo turno si disputerà domenica prossima 14 ottobre alle ore 15.00.

Le molisane giocheranno tutte tra le mura amiche. Il Campobasso ospiterà la Recanatese, l'Isernia la Jesina mentre l'Agnonese dovrà vedersela contro l'Avezzano.