ARRESTATO MIMMO LUCANO: SOLIDARIETà DAL MOLISE AL SINDACO DI RIACE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA
martedì, 02 ottobre 2018
Arrestato Mimmo Lucano: solidarietà dal Molise al sindaco di Riace
Domenico lucano
sindaco di Riace

È di oggi la notizia dell'arresto del sindaco di Riace, Domenico Lucano, accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Appena la notizia è iniziata a circolare su tutti i media nazionali è scattata la solidarietà nei confronti di un sindaco che ha fatto dell'accoglienza un modello tanto da essere definito uno dei 50 uomini più influenti del mondo. 

Anche in Molise diversi i messaggi di solidarietà nei confronti di Lucano. Casa del Popolo di Campobasso vuole dare solidarietà, al primo cittadino calabrese e "fargli sentire che non è solo, che un governo che alimenta l’odio e una magistratura che criminalizza le lotte non possono stroncare un’esperienza che ha mostrato come si possa davvero costruire un altro mondo. Mimmo Lucano è stato premiato e studiato in tutto il mondo per aver fatto rinascere, con l'integrazione dei migranti, un borgo ormai spopolato e abbandonato. Il mondo lo ammira, l'Italia lo arresta Riace era disabitata, oggi vive in un incontro di culture e persone di diversa provenienza. Riace - si legge ancora nella nota di Casa del Popolo - ha dato uno schiaffo a chi ha dipinto il fenomeno migratorio come un problema, come una paura. Riace, nel suo piccolo borgo, ha dimostrato a tutti che la realtà è in mano nostra e che non c’è nulla di già scritto. Lo Stato, oggi, fa la guerra al sindaco di un piccolo paese calabro perché ha cercato di aiutare degli esseri umani, perché ha deciso di rimboccarsi le maniche e lavorare davvero per costruire un mondo diverso. Un atto gravissimo, un segno di quel degrado autoritario che minaccia i principi stessi della nostra Costituzione. Contro quest’arresto bisogna alzare più alta possibile la voce dell’indignazione. Al Mimmo ed alla sua compagna, colpita da un vergognoso provvedimento di divieto di dimora, va la tutta la nostra più completa solidarietà e complicità, con il sostegno e l’adesione a tutta l’indispensabile mobilitazione antirazzista e antifascista".

Nicola Lanza di Laboratorio Progressista "esprime piena solidarietà al Sindaco di Riace, il Comune dell’accoglienza, esempio per i piccoli comuni italiani a rischio estinzione, spegnimento, che anche attraverso l’accoglienza potrebbero tornare a svolgere pienamente la loro funzione sociale. In particolare le accuse sono favoreggiamento all’immigrazione clandestina e illeciti nell’affidamento diretto al servizio di raccolta dei rifiuti, ma prima ancora dell’arresto l’azione politica del governo tentava di mettere fine all’ esperienza Riace con i tagli e i ritardi nell’erogazione dei fondi ministeriali destinati al Comune.  È evidente - continua Lanza -  che nel Paese ci sono due visioni di società, una è quella dei muri per fermare l’immigrazione l’altra è quella che sceglie di essere comunità sia nella gestione emergenziale dei flussi migratori, sia nella volontà di fermare le mire predatorie di chi impoverisce intere aree del pianeta creando le condizioni di guerre e povertà assoluta".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • L'Autovelox a Castelpetroso sar√† attivo solo in alcune date L'Autovelox a Castelpetroso sar√† attivo solo in alcune date
    Nei prossimi giorni sarà intenso l’attività ri rilevazione a mezzo autovelox realizzato dalla Polizia Municipale del Comune di Castelpetroso(IS). Infatti ci saranno turni di servizio nei giorni del 26-27-29 e 31 maggio sulla SS 17 al km192+700 in direzione Isernia, dove vige il limite di 70 km orari, ormai mensilmente la...