Rally del Molise 2018, vince Giuseppe Testa

Grande successo per la 23esima edizione del Rally del Molise che ha visto salire sul primo posto del podio il giovane Giuseppe Testa in coppia con il sammarinese Massimo Bizzocchi, al volante di una Ford Fiesta R5. Testa dunque si è aggiudicato la gara bissando il successo dello scorso anno, battendo sul filo di lana il frusinate Andrea Minchella, in coppia con Renzetti, su una Skoda Fabia R5. Terzo posto invece per  il cesenate Gianluca Casadei, in coppia con Isidori, alla loro prima gara con la Skoda Fabia R5.
Grande emozione e grande successo per la alla prova “spettacolo” inaugurale che è andata di scena ieri 29 settembre in centro a Campobasso, intitolata a Giuseppe Matteo, grande appassionato di motorsport ed amico del Rally del Molise, prematuramente scomparso lo scorso gennaio a 37 anni. Era collaboratore parlamentare del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, il quale è intervenuto telefonicamente in diretta durante la prova ricordando la figura del suo collaboratore e dichiarando che i vincitori del Trofeo 'Giuseppe Matteo', verranno a breve premiati da lui stesso nella sede del dicastero che presiede, a Roma. Emozione anche nelle parole della sorella di Giuseppe Matteo che, a conclusione della premiazione, ha ringraziato tutti per aver dedicato la manifestazione al fratello e sulla vittoria del trofeo da parte di Giuseppe Testa ha detto "il trofeo vinto dal suo amico è qualcosa che rientra in un disegno più grande e il segno è che mio fratello è ancora qui con noi".
I vincitori sono stati premiati dal presidente della Regione  Molise Donato Toma che ha riconosciuto alla manifestazione un grande merito "quello di aver portato agli onori della cronaca la nostra regione" e dal sindaco di Campobasso Antonio Battista che ha elogiato l'evento riconoscendo la salda unione tra disciplina sportiva e spettacolo che promuove l'intero territorio molisano.
Il Rally del Molise targato duemiladiciotto, secondo gli organizzatori, è andato in archivio con un’edizione  di rilancio, dal numero di iscritti in crescita al forte interesse mostrato dal territorio e dalle istituzioni, oltre che dall’ambiente tutto delle corse su strada.