LEGGE DI BILANCIO 2019. LE NOVITà - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA
venerdì, 28 settembre 2018
Legge di bilancio 2019. Le novità

La Legge di Bilancio: una manovra che ha come obiettivo quello di ridurre il divario di crescita fra l'Italia e l'Unione Europea, puntando su investimenti pubblici, riduzione delle tasse e la lotta alla povertà. Il primo passo sarà uno sgravio delle imposte per i piccoli imprenditori e professionisti, ma anche per tutte quelle imprese che reinvestiranno gli utili. 

Per quanto riguarda l'Irpef, il taglio è previsto per il 2020. Si taglieranno le aliquote da cinque a tre, e a mano a mano, si procederà con il loro taglio definitivo. 

Flat Tax: La riduzione delle imposte per lavoratori dipendenti e pensionati arriverà ufficialmente nel 2020, ma precedentemente a Bruxelles sarà inviato il Piano di riforme per portare, entro la fine della legislatura corrente, a due aliquote: il 23% per i redditi fino a 75 mila euro, e 33% per quelli superiori. Negli anni successivi, le aliquote passeranno da cinque a tre, fino a raggiungere l'obiettivo della Flat Tax a due livelli ovvero, una parte finanziata con la riduzione delle spese fiscali, e la restante con una rimodulazione delle aliquote iva. 

Diritti tributari: L'avvio della nuova regolarizzazione dei diritti tributari prevede la cosiddetta "pace fiscale" per coloro che possiedono le cartelle esattoriali o un contenzioso con l'amministrazione fiscale, entro il secondo grado di giudizio per importi inferiori a 100mila euro. Dunque, c'è la possibilità di chiudere il debito pagando a saldo e stralcio con un'aliquota del 6,15 o 25% a seconda dell'importo. Il governo prevede la detenzione per chi si nasconde dal fisco. 

Reddito di cittadinanza: In arrivo nel 2019 e prevede un assegno per i disoccupati che cercano costantemente un impiego.  

Investimenti pubblici: Privilegiate le piccole opere di manutenzione straordinaria: occhi puntati sulla viabilità, sicurezza dei ponti, gallerie e strade interne in base all'analisi costi benefici. Il Governo, metterà a disposizione 118 miliardi di euro di investimenti pubblici. Anche gli investimenti privati saranno interessati dalle novità, previsti le agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie e del sismabonus. Per coloro che sono stati coinvolti da crack bancari, ci sarà un fondo di 1,5 miliardi per il rimborso. 

Numeri dell'esecutivo: Riduzione del numero dei deputati (da 630 a 400), e dei senatori (da 315 a 200). 

Sanità: Finanziamento per il settore della sanità, previsti 115 miliardi, che andranno ad aggiungersi a stanziamenti per l'istruzione e la ricerca. 

Legge Fornero e le pensioni: Novità anche per le pensioni, nel 2019 primo intervento con l'introduzione di una "quota 100" ma con delle regole come nel caso degli anni di contribuzione minima (41 e mezzo, oppure l'età, non superiore a 62 anni). "100" sta per la somma fra la somma dell'età del pensionato (minimo 62 anni) e quella dei contributi (36-37 anni). In arrivo anche le cosiddette "pensioni di cittadinanza" che prevedono un'integrazione di 780 euro mensili degli assegni. 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Dalla Cattolica sbugiardano Frattura. Non tarda la replica del Governatore Dalla Cattolica sbugiardano Frattura. Non tarda la replica del Governatore
    Fondazione Giovanni Paolo II Dopo la proposta di riorganizzazione del piano sanitario regionale presentata dal Presidente Frattura insieme ai Parlamentari molisani Ruta e Leva intervengono, con un comunicato congiunto, la Fondazione Giovanni Paolo II e l’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Il Consiglio di Amministrazione...