Esordio casalingo positivo per i Lupi. Isernia ed Agnonese è già crisi?

di Marco Bruni

 

Campobasso - Francavilla 3-2

 

L'esordio tra le mura amiche sorride al Campobasso che riesce a conquistare l'intera posta in palio contro un Francavilla per nulla accomodante.

Lupi in vantaggio dopo pochi minuti con una grande prodezza di Giacobbe direttamente da calcio piazzato.

Rispondono al decimo giro di orologio gli ospiti con un altra perla siglata da Palumbo con la complicità dell'estremo difensore rossoblù poco attento a coprire il proprio palo.

Allo scadere della prima frazione di gioco ci pensa Seck a riportare in vantaggio i lupi sfruttando abilmente una palla vagante proveniente dalla bandierina.

Ad un quarto d'ora dal termine del match il Campobasso sembra chiudere i giochi con Improta portando il risultato sul 3-1, tuttavia, un'altra distrazione difensiva consente al Francavilla di accorciare ancora pochi minuti più tardi, rendendo il finale di gara infuocato, ma al triplice fischio finale è il Campobasso a festeggiare la sua prima vittoria casalinga.

 

Isernia - Sangiustese 2-3

 

L'Isernia capitola per la seconda volta consecutiva contro la temibile Sangiustese incassando altre tre reti ed aprendo anzi tempo una crisi societaria. A fine gara infatti il direttore tecnico Adelmo Berardo ha rassegnato le dimissioni. Ufficialmente tale decisione è stata presa per motivi personali e familiari ma sembra che alla base ci siano ben altre considerazioni da ricondurre ad un attrito con la dirigenza biancoceleste.

La gara si mette subito male per i padroni di casa che incassano la prima rete al quarto d'ora ad opera di Herrera Quintero. Pochi minuti più tardi arriva il raddoppio di Argento che sembra chiudere i giochi,  ma la reazione dell'Isernia questa volta non si fa attendere ed al 45° minuto è Di Matteo ad accorciare le distanze sul 2-1.

Quando tutto sembra presagire ad  un ritorno negli spogliatoi tranquillo ci pensa Cheddira a riallungare le distanze siglando il 3-1 per la Sangiustese.

Nella seconda frazione di gioco i biancocelesti provano a rientrare ma senza convinzione. Solo nel finale di gara Iaboni sigla il 2-3 definitivo che condanna i locali alla seconda sconfitta di fila su due partite.

 

Cesena - Agnonese 2-0

 

Vittima sacrificale della super favorita del girone F è l'Agnonese che, nonostante una prova maiuscola non riesce a frenare la capolista che batte gli altomolisani con un classico 2-0. Doppietta di Alessandro con un gol per tempo al 35° ed al 64°.

I granata come l'Isernia restano fermi con lo zero in classifica generale. Meglio il Campobasso che riesce nell'intento di annullare la penalizzazione dei -2 portandosi a + 1.

Il campionato di Serie D non si ferma e riparte subito domani mercoledì 26 Settembre alle ore 15.00.

Il Campobasso partirà alla volta di Santarcangelo di Romagna, mentre l'Isernia raggiungerà la terra di Giacomo Leopardi, Recanati.

Infine, l'Agnonese, unica a giocare in terra molisana, ospiterà il San Nicolò Notaresco.