SISMA: A LARINO SITUAZIONE CRITICA. NUMEROSE LE SEGNALAZIONI MENTRE IN TANTI TRASCORRERANNO UN'ALTRA NOTTE FUORI CASA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: LARINO
venerdì, 17 agosto 2018
Sisma: a Larino situazione critica. Numerose le segnalazioni mentre in tanti trascorreranno un'altra notte fuori casa

di Davide Vitiello

Continuano le verifiche agli immobili lesionati dagli eventi sismici che giovedì hanno colpito il Basso Molise. Una delle situazioni più critiche si registra a Larino, in particolar modo tra via Monte Arcano (video in fondo) nei pressi del carcere, e il centro storico della cittadina frentana dove alcune case considerate a rischio crollo sono state transennate. In Piazza del Popolo per l'intera giornata i Vigili del Fuoco hanno raccolto le richieste di intervento dei cittadini mentre in tanti si preparano a trascorrere un'altra notte in macchina, all'interno dello stadio comunale o nella palestra di via Santa Chiara, dove già da ieri i volontari della Protezione Civile e i cittadini hanno montato delle brandine. 

Il Sindaco Pino Puchetti ha seguito passo dopo passo le verifiche condotte dai tecnici del Comune e dei Vigili del Fuoco mentre la necessità primaria è ora dare una soluzione a quelle famiglie che hanno dovuto abbandonare le abitazioni danneggiate dalle scosse. Nello stesso tempo sono iniziate le verifiche anche sulle numerose strutture pubbliche dislocate in città. C'è poi un'altra emergenza, quella rappresentata dai collegamenti viari a causa della chiusura del lungo viadotto che attraversa la diga del Liscione. Un elemento che di fatto ha provocato il dirottamento del traffico di auto e mezzi pesanti che dalla costa devono raggiungere Campobasso e Benevento e viceversa, lungo le strade del centro frentano per poi proseguire verso Casacalenda, lungo la vecchia Statale 87. Un percorso tortuoso che mette a rischio la sicurezza degli automobilisti e degli autotrasportatori. Vicenda dinanzi alla quale si è registrata oggi la triplice presa di posizione del consigliere regionale Nico Romagnuolo e dei Sindaci di Larino e Casacalenda, Pino Puchetti e Michele Giambarba.

"Gli eventi sismici delle ultime ore - scrivono i tre rappresentanti istituzionali - hanno riportato in primo piano la necessità di un piano straordinario per la viabilità del territorio per consentire collegamenti più agevoli e valide alternative in caso di emergenze.
La chiusura temporanea della Bifernina con la deviazione del traffico lungo la Statale 87 per consentire i controlli, gli interventi programmati dall'Anas per la manutenzione del viadotto del Liscione nei prossimi anni, ma anche altre eventualità richiamano l'attenzione su un progetto condiviso e atteso da tempo.
Da queste premesse si ricorda il piano per le aree interne già esistente e, in particolare, il secondo lotto dell'ammodernamento della Statale 87 dalla zona di Casacalenda fino a Larino.
Le vicende di questi giorni evidenziano i disagi e le problematiche di una strada che, di fatto, andrebbe migliorata così come è avvenuto in direzione Campobasso con innumerevoli benefici.  Un intervento che andrebbe a rappresentare - concludono Romagnuolo, Puchetti e Giambarba - una valida e comoda alternativa alla Bifernina. Il progetto esiste, l'opera va finanziata al più presto per dare una risposta concreta all'intero territorio".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate