Il giornalista ospite della 22esima edizione di "Noi Artisti di questa Terra" a Montorio nei Frentani

Incontri d'estate: Domenico Iannacone, il legame con il Molise e le nuove sfide in TV. "Riparto dalla Costituzione"

Davide Vitiello

E' stato tra gli ospiti della 22esima edizione del Festival "Noi Artisti di questa Terra" a Montorio nei Frentani. Il giornalista d'inchiesta Domenico Iannacone, originario di Torella del Sannio, parla del suo legame con il Molise, una terra ricca di cultura, di potenzialità ancora inespresse e che ha bisogno per questo dell'impegno e della testimonianza di tutti. Iannacone rivolge lo sguardo alla realtà di un Paese sempre più diviso e incattivito, sotto la spinta del populismo, e si dice preoccupato dalla perdita dei valori della solidarietà e dell'accoglienza.

Un riferimento anche alle prossime sfide televisive, tra le quali la serie di successo dei "Dieci Comandamenti", in onda da Novembre e incentrata sui diritti costituzionali. Da Aprile partirà inoltre un nuovo programma serale su Rai 3 intitolato "Che ci faccio quì", due mesi di programmazione in cui verranno raccontate in modo libero storie che incuriosiscono e che come al solito arrivano dritte al cuore e alla testa delle persone.

Infine un appello ai giornalisti molisani: "conosco bene le difficoltà che il settore dell'editoria vive in Molise ma sono cinvinto anche che la nostra terra è la palestra migliore per chi ama davvero questo lavoro". 

 

Intervista di Davide Vitiello
Riprese di Gianluca Porfirio