STRAGE 12 BRACCIANTI: SOTTO INCHIESTA TRE PERSONE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA
lunedì, 13 agosto 2018
Strage 12 braccianti: sotto inchiesta tre persone

È passata una settimana dall'incidente stradale in provincia di Foggia che è costato la vita a 12 braccianti che viaggiavano in condizioni precarie mentre erano di ritorno dai campi in cui lavoravano. Sull'episodio sta indagando la Procura di Larino che ha iscritto tre persone nel registro degli indagati con l'accusa di caporalato. L'inchiesta, infatti, coordinata dal Procuratore capo di Larino, Antonio La Rana, vede coinvolti tre operatori del settore agricolo e l'ipotesi di reato è  sfruttamento del lavoro e intermediazione illecita, secondo l'art. 603 bis del Codice penale.

Sotto inchiesta la ditta 'Di Vito' di Campomarino, per la quale lavorano molti migranti e anche i 12 braccianti che hanno perso la vita la scorsa settimana. I carabinieri di Foggia, che stanno indagando insieme alle forze dell'ordine molisane, hanno acquisito i documenti dell'azienda per capire le condizioni contrattuali di lavoro, orari e compensi, degli operai e hanno acquisito, inoltre le dichiarazioni dei braccianti sopravvissuti. Intanto si sta lavorando anche per capire se ci sono altre aziende coinvolte nel fenomeno del caporalato.

 

 

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Termoli. Ancora caldo, il sindaco Sbrocca invita al risparmio d'acqua Termoli. Ancora caldo, il sindaco Sbrocca invita al risparmio d'acqua
    Dopo l'emergenza siccità che continua a tenere il Molise sotto scacco, l'invito dell'Agenzia Regionale Molise Acque ad un uso responsabile dell'acqua rivolto a tutti i sindaci della regione è stato subito accolto dal primo cittadino di Termoli Angelo Sbrocca. Il quale, in una nota, esorta i cittadini...