ISERNIA - FALSIFICA LA RESIDENZA PER TRUFFARE LA COMPAGNIA ASSICURATRICE DENUNCIATO 50ENNE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: ISERNIA
giovedì, 09 agosto 2018
Isernia - Falsifica la residenza per truffare la Compagnia assicuratrice denunciato 50enne

Continuano i controlli dei Carabinieri di Isernia su tutto il territorio.

A Monteroduni, un 40enne del luogo, è stato fermato dai Carabinieri della locale Stazione, mentre eseguivano un posto di blocco istituito per prevenire reati in genere e per tutelare la sicurezza stradale. Da una perquisizione personale e veicolare, è emerso che l’uomo era armato di un coltello a serramanico di genere vietato. L’arma è stata sottoposta a sequestro mentre nei confronti del 40enne è scattata una denuncia per porto illegale di armi. Ulteriori indagini sono in corso per accertare quali fossero le intenzioni dell’uomo ed il perché girasse armato di coltello.

A Venafro, i Carabinieri della locale Stazione, hanno denunciato un 50enne di origine campana, che aveva prodotto falsi documenti che attestavano la sua residenza anagrafica in provincia di Isernia, al fine di truffare la compagnia assicuratrice dei mezzi a lui intestati, ottenendo il pagamento delle tariffe assicurative di gran lunga inferiori a quelle applicate nei luoghi di origine. L’uomo dovrà rispondere dei reati di falsificazione di documentazione per la stipula di contratti assicurativi e truffa aggravata.

A Pietrabbondante, durante il concerto della cover dei Pink Floyd, tenutosi nella decorsa serata all’interno del teatro sannitico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agnone, hanno fermato due giovani vacanzieri, poco più che 20enni, rispettivamente in possesso di dosi di hashish e marijuana. Le dosi sono state sottoposte a sequestro mentre i due dovranno rispondere di detenzione illegale di stupefacenti. Ulteriori indagini sono in corso da parte dei Carabinieri per accertare il canale di rifornimento della droga rinvenuta.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Fossalto: Scuola inagibile, chieste le condanne Fossalto: Scuola inagibile, chieste le condanne
    Si è svolta ieri mattina al Tribunale di Campobasso una nuova udienza del processo per i lavori di adeguamento sismico della scuola di Fossalto. Ricordiamo che l'edificio era stato chiuso  dal primo cittadino Nicola Manocchio perchè non era sicuro. Condanne tra un anno e otto mesi e due anni e due mesi...