Termoli, autovelox e varchi per una città più sicura

A partire dalla prossima settimana a Termoli inizieranno i controlli tramite autovelox, street control e varchi elettronici finalizzati al contenimento dell'alta velocità in città e al rispetto delle regole dettate dal Codice della Strada.
A presentare i nuovi servizi oggi nel corso di una conferenza stampa sono stati il sindaco Angelo Sbrocca, affiancato dal dirigente e segretario generale Vito Tenore, il tenente della Polizia Municipale Antonio Persich, l'amministratore della GIB Biancarosa De Carlo, lamministratore delegato della Helian Gianluca Di Francesco, il manager della Helian Mario Conti e Gianluca De Carlo della GIB.
“Si tratta di misure volte a garantire la sicurezza dei nostri cittadini  ha detto il sindaco Sbrocca  domani è l'anniversario della tragica morte di Maurizio Lombardi e tante sono le persone che a gran voce hanno chiesto di rendere più sicura la strada di Rio Vivo, così come il lungomare nord nel tratto dopo la Torretta dove più volte ci sono stati incidenti gravi o addirittura mortali. Queste sono due delle strade comunali che vedranno il posizionamento degli autovelox, elementi che fungeranno da deterrente concreto per diminuire la velocità e far rispettare il Codice della Strada.
A spiegare più nei dettagli tecnici le nuove misure è stato il manager Mario Conti della società Helian che fornirà il servizio insieme alla GIB: “Lo Street control consiste in un software gestionale collegato con il Comando di Polizia e con i vigili sul territorio che tramite app sui loro telefoni o tablet renderà più preciso e più rapido il sanzionamento.
Lo street control permette, in itinere, di controllare i veicoli che stanno passando e verificare ad esempio se sono in regola con l'assicurazione, con la revisione e di verificare se si tratta di veicoli rubati  ha specificato il tenente Persich – questo che a qualcuno può sembrare un'eccessiva pressione è, in verità è solo l'ottimizzazione delle modalità di controllo del territorio.
Abbiamo fatto un test per lo street control  ha detto l'amministratrice della GIB Biancarosa De Carlo - e ciò che mi ha più stupita è che le macchine senza assicurazione o senza revisione erano per la maggior parte auto importanti e in centro sono emersi molti più trasgressori che in periferia.
 È bene ricordare  ha aggiunto il sindaco Sbrocca  che chi guida la propria auto senza l'assicurazione, non solo sta compiendo un atto contro la legge ma, nel caso provochi un incidente, la povera persona coinvolta non può essere risarcita in nessun modo e questo non è giusto e purtroppo nella mia professione di avvocato vedo tantissimi di questi casi.
 “É una cosa molto positiva che questo Comune abbia scelto di attivare diverse modalità di controllo, dagli autovelox allo street control fino ai varchi con telecamere  ha spiegato l'amministratore della Helian Gianluca Di Francesco – perché abbiamo avuto esperienze simili in altre città e abbiamo potuto verificare la minore efficacia delle singole misure prese singolarmente. 
Mentre gli autovelox saranno dei presidi mobili, ovviamente segnalati da apposita segnaletica che avvisi gli automobilisti in tempo utile  e posizionata secondo il Codice della Strada, i varchi con telecamere saranno collocati stabilmente agli ingressi nord e sud della città.
Questo ci consentirà anche di controllare i flussi automobilistici che coinvolgono la nostra città e di avere dati certi.