Jazz in Campo – Jazz in Galdo: Stasera "faccia a faccia" con il giornalista Carlo Massarini

In occasione di "Jazz in Campo – Jazz in Galdo",  12 luglio a Campodipietra, in occasione di “Jazz in Campo , arriva Carlo Massarini. Capostipite del giornalismo musicale italiano, Massarini inaugura la sua mostra di fotografie dal titolo "Dear Mister Fantasy" e poi si racconta in una chiacchierata pubblica con il giornalista Enzo Luongo. L'inaugurazione della mostra è in programma alle ore 19, subito dopo seguirà il "faccia a faccia". All'interno della mostra ci sono più o meno tutti: da Lucio Dalla, Jackson Browne, Bob Marley ,Ramones, Lou Reed, David Bowie, i Police, Peter Grabriel, Mick Jagger, Pfm, Bennato, Led Zeppelin, Pino Daniele, Rod Steward, Francesco Guccini, Stevie Wonder, Leonard Cohen e Brian Ferry. Nella mostra "Dear Mister Fantasy" Carlo Massarini ha raccolto "immagini di un’era musicale in cui tutto era possibile": quando per un giovane italiano era possibile arrivare nel retropalco del concerto londinese dei Rolling Stones in Hyde Park e rubare scatti nel backstage, o giocare a calcio con Bob Marley nella magica Londra del 1977. A disposizione dei visitatori, da sfogliare e consultare, anche l’omonimo libro "Dear Mister Fantasy. Foto-racconto di un’epoca musicale in cui tutto era possibile 1969-1982": 350 pagine nelle quali Massarini ha raccolto le foto della mostra e le tante storie di una vita di rock. Con parole e immagini, il racconto di un’Italia alla scoperta della musica internazionale. La mostra resterà aperta a Campodipietra dal 12 al 15 luglio e a San Giovanni in Galdo dal 19 al 22 luglio.

 

BIOGRAFIA

CARLO MASSARINI? Autore e conduttore, è noto al grande pubblico per aver attraversato con passione oltre 40 anni di musica. Partito dai microfoni di Radio Rai con storiche trasmissioni come "Per voi giovani" e "Popoff", nella sua storia di giornalista musicale ha fatto conoscere in Italia artisti come Bob Marley, Joni Mitchell, Jackson Browne e Tom Waits. Dopo aver collaborato come giornalista e fotografo a riviste come "Popster" e alla prima edizione italiana di "Rolling Stone", dagli anni ottanta ha legato il suo nome alla tv, conduttore e autore di fortunati programmi come "Mister Fantasy", "Non necessariamente", "Tam Tam Village", "Mediamente"fino a "Cool Tour" e "Ghiaccio bollente".