"MARE SICURO 2018": L'ATTIVITĂ  DELLA CAPITANERIA DI TERMOLI A FAVORE DELL'UTENZA MARITTIMA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: TERMOLI
martedì, 10 luglio 2018
"Mare sicuro 2018": l'attivitĂ  della Capitaneria di Termoli a favore dell'utenza marittima

L’operazione mare sicuro 2018 è in corso dal 16 giugno su tutto il territorio Nazionale. L’impegno degli uomini della Guardia Costiera molisana, che svolge l’attività di mare sicuro sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Pescara, è diuturno e copre tutti i giorni della settimana sabato, domenica e festivi ed ha previsto per l’intero arco di durata dell’operazione,fino al 16 settembre 2018 l’impiego sul territorio di competenza di un dispositivo che conta 3 motovedette, 2 battelli pneumatici, oltre 80 uomini e 8 mezzi terrestri, considerato che in questo particolare periodo dell’anno le attività antropiche aumentano in considerazione dell’afflusso dei turisti che affollano le coste ed in generale le spiagge. Lo sforzo per garantire la sicurezza dell’utenza del mare è notevole e sul punto si confida sulla fattiva e consueta collaborazione e rispetto delle norme da parte di tutto il cluster marittimo. Un discorso particolare è da rivolgere all’utenza diportistica considerato che la navigazione deve essere sempre intrapresa con buon senso e nel rispetto delle norme di sicurezza. In questo periodo, inoltre, si sta concretizzando, nei confronti del ceto diportista, il rilascio del Bollino Blu, un adesivo da applicare sulla barca in modo che sia ben visibile e che viene rilasciato in caso di esito positivo del controllo, unitamente ad un attestato di verifica. Le barche che saranno provviste di bollino verranno considerate in regola per l’anno in corso e non saranno sottoposte a controlli analoghi. La Capitaneria di porto di Termoli ha già effettuato tre intervmare sicuroenti di salvataggio in favore della salvaguardia delle vita umana in mare, salvando nel complesso otto persone. E’ proseguita la consueta attività di polizia marittima che ha portato alla sanzione di alcuni comportamenti contra legem nell’ambito della filiera della pesca (elevate n.6 sanzioni pari a € 13.000, e 6 sequestri amministrativi), in materia ambientale (elevata una sanzione ammnistrativa di importo pari a € 600,00) in materia di diporto (elevata una sanzioni amministrativa di importo pari a € 594,30), in materia di sicurezza della navigazione (elevate 5 sanzioni amministrative pari ad € 860,00) e in materia di ordinanza balneare (elevate 2 sanzioni amministrative pari ad € 3.034,00). La Guardia costiera raccomanda prudenza e rispetto delle norme poste a tutela della sicurezza della navigazione, dell’incolumità pubblica e dell’ambiente. Si ricorda, che in caso di emergenza in mare è sempre attivo su tutto il territorio nazionale il “Numero Blu 1530”, un servizio gratuito per il cittadino, grazie al quale è possibile comunicare con il Comando delle Capitanerie più prossimo alla località da cui viene effettuata la chiamata di emergenza, anche se effettuata da telefonia mobile.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Incidente lungo la superstrada Isernia - Castel di Sangro: grave un 30enne Incidente lungo la superstrada Isernia - Castel di Sangro: grave un 30enne
    Un incidente si è verificato lungo la superstrada Isernia - Castel di Sangro, nel territorio di Miranda. Una moto che procedeva in direzione di Miranda, si è scontrata contro una panda che procedeva in senso opposto. Ferito in modo grave il conducente della moto, un 30enne originario di Acquaviva d'Isernia, che è...