CAMPOBASSO, LA CITTà IN CONTINUO DEGRADO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: CAMPOBASSO
venerdì, 22 giugno 2018
Campobasso, la città in continuo degrado
Lo stato del capoluogo di Regione si presenta sempre più contraddistinto da gravi disagi, dall'incuria del verde pubblico sino allo stato della pulizia delle strade e delle piazze della città di Campobasso. Da un excursus delle innumerevoli denunce sul social network Facebook vi esponiamo quelle più evidenti: iniziamo con quella relativa alla villetta di via Ugo Petrella, alle spalle del monumento ai Caduti e vicina agli uffici dell'Asrem, nei pressi della notissima villa De Capoa. Uno spazio verde che risulta abbandonato, agli occhi di tutti e per lo più a quelli dei cittadini campobassani, con erba altissima e con le numerose panchine rotte, divelte dagli steli di legno e ormai non più utilizzabili dalla comunità. Tutto ciò risulta amplificato e sentito dalla comunità proprio per la sua centralissima ubicazione. La medesima situazione è presente presso lo stadio sportivo Campo Scuola Atletica, dove l'erba alta sta invadendo le corsie rosse, rendendo difficili gli allenamenti per i cittadini e per le associazioni sportive.
La città, soprattutto il centro storico, versa in uno stato di forte degrado, come commentano le foto allegate.
La situazione non è più sostenibile, soprattutto perchè denota l'estrema lontananza dell'amministrazione comunale dai servizi minimi, indispensabili per garantire una civile convivenza. 
 
Photo Gallery Degrado a Campobasso

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Lucito. Agli arresti domiciliari per concorso in furto aggravato a Duronia Lucito. Agli arresti domiciliari per concorso in furto aggravato a Duronia
    I Carabinieri della Compagnia di Larino hanno tratto in arresto un uomo di Lucito, oggetto di un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia. L'uomo, già condannato ad 1 anno di reclusione per il reato di concorso in furto aggravato commesso a Duronia il 21 gennaio...