Una maggioranza che parla al femminile; diversi giovani ma anche esperienza. Questo il nuovo volto politico della città

Puchetti proclamato Sindaco di Larino. Così sarà composto il nuovo consiglio comunale

Alle 13.30 di oggi nella sezione n. 1 di via Novelli Pino Puchetti è stato proclamato Sindaco di Larino. Il candidato della lista SiAMO Larino ha vinto le elezioni comunali totalizzando 1931 voti, pari al 47,40%.

Secondo Vito Di Maria, candidato sindaco della lista Il Germoglio, che ha totalizzato 1688 voti pari al 41,44%.

Molto distanziato Franco Rainone, candidato della lista Noi per Larino, che ha totalizzato 454 voti pari al 11,4%.

L’affluenza al voto alle ore 23.00 di ieri è stata del 63% degli aventi diritto.

Il nuovo consiglio comunale sarà così composto: per la maggioranza oltre al Sindaco Puchetti, entra come primo eletto Antonio Vesce, dirigente dell’Istituto Superiore di Larino, che ha totalizzato 361 preferenze; 334 voti per Giuseppe Bonomolo; la donna più votata è stata Maria Giovanna Civitella con 328 voti; a seguire Nicola Giardino 323 preferenze; Giulio Pontico con 293 voti; Alice Vitiello 276 preferenze; Angela Vitiello 274 preferenze mentre l'ultimo seggio disponibile è andato a Iolanda Giusti che ha totalizzato 235 voti.

Saranno quindi ben quattro le donne che faranno parte integrante della maggioranza, tutte alla loro prima esperienza amministrativa, così come per gli uomini fatta eccezione per l’uscente Pontico che si appresta ad iniziare la sua terza esperienza amministrativa consecutiva a Palazzo Ducale.

Tra i banchi dell’opposizione siederanno invece Vito Di Maria, Pardo Antonio Mezzapelle e Graziella Vizzarri in rappresentanza della lista Il Germoglio e Franco Rainone come unico rappresentante della lista Noi per Larino.

Soddisfazione per l’esito del voto è stata espressa dal neo Sindaco Puchetti, che per la prima volta guiderà la cittadina frentana dopo due precedenti esperienze come consigliere comunale. Puchetti, classe 1969, è docente di diritto alle scuole superiori e ha collaborato fino ad oggi alle attività di programmazione e gestione dei fondi europei con il Gal Innova Plus di Larino.

Tra la priorità del programma di governo la riorganizzazione della macchina amministrativa, il rilancio dell’ospedale Vietri come centro di servizi per la diagnostica di prevenzione, la riqualificazione del centro storico della città, il potenziamento delle infrastrutture e l’estensione della rete del gas metano nelle contrade della città; più investimenti nel settore della cultura e del turismo per incrementare i flussi di visitatori e favorire un rilancio economico e occupazionale della città e del territorio.