CIVITACAMPOMARANO - CONFERMATO IL SUCCESSO DI CIVITà STREET FEST ANCHE PER L'EDIZIONE 2018 - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: EVENTI
lunedì, 11 giugno 2018
Civitacampomarano - Confermato il successo di Cività Street Fest anche per l'edizione 2018

di Roberta Oto

Si è conclusa ieri, domenica 10 giugno, la tre giorni di CVTà Street Fest 2018, diretta da Alice Pasquini. Il Festival che ha l'obiettivo di ridisegnare lo spazio urbano a Civitacampomarano, paese di origine di Vincenzo Cuoco, ha visto protagonisti dell'edizione 2018 artisti quali MP5, Alberonero, Brus e 2501, che hanno scelto la location dove poter produrre il proprio murales o installazione rigorosamente live. 2501, famoso per ricercare gli spazi vuoti che giocano sull'equilibrio tra negativo, Alberonero, minimalismo ridotto ancor più ai minimi termini; MP5, il linguaggio "blanc et noir" utilizzato su diverse superfici; ed infine, Brus, famoso writer che utilizza diversi tools per creare le proprie opere, principalmente formate da graffiti e calligrafia. 

Tre giorni di buona musica, stand enogastronomici, gadget colorati, una crew a disposizione dei tanti visitatori, hanno permesso lo svolgersi di questa manifestazione, accompagnando i visitatori alla scoperta dei vari murales sparsi per il paese sia per le edizioni precedenti che quella targata 2018. Ma Cività Street Fest non è stato solo questo: grazie alle tante donne, è stato possibile organizzare un vero e proprio workshop sui merletti, e sulla preparazione dei tradizionali cavatelli di Civitacampomarano. In occasione della manifestazione, è stato possibile anche visitare il Castello Angioino, scelta come location per il concerto che si è svolto ieri della band Tetes de Bois. Oltre, quest'ultimi si sono esibiti anche i Senza Guinzaglio, Anywave e Dj Gruff.  Ma il Castello Angioino, è stato scelto anche per ospitare  due vernissage molto interessanti: la prima, riguarda una fotografica, non solo nei locali del Castello ma anche tra le vie del paese a cura di Chef Rubio e Alessia Di Risio. La seconda invece, posta all'interno della fortezza, è dell'artista Bruno Manuele, consistente in strutture in legno e pietra: strutture che materializzano i propri pensieri più nascosti nei quali, l'uso del colore richiama riferimenti storici e geografici, ad esempio il blu simboleggia Civitacampomarano.

Un appuntamento dunque, seppur ripetuto ogni anno, che richiama sempre tanti visitatori, incuriositi dai nuovi murales, e dalle attività che vengono organizzate dalla Pro loco di Civitacampomarano, dalla Direttrice Artistica Alice Pasquini con l'intento di porre il Paese, e i relativi problemi, al primo posto all'attenzione di tutti. Anche, e soprattutto, far capire che a volte non bisogna uscire dai propri confini regionali e nazionali, per ammirare delle bellezze. Sono intono a noi, a pochi chilometri. 

 

 

 

 

 

 

 

Photo Gallery Cvtà Street Fest 2018

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate