CHIUSURA GALLERIA VALLONI: GRECO (M5S) CHIEDE UN TAVOLO DI CONFRONTO CON LA PROVINCIA DI ISERNIA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
sabato, 09 giugno 2018
Chiusura galleria Valloni: Greco (M5S) chiede un tavolo di confronto con la Provincia di Isernia

In seguito alla chiusura della galleria Valloni, che collega il Molise con l'Abruzzo, interviene il capogruppo del MoVimento Cinque Stelle in consiglio regionale, Andrea Greco, che chiede un tavolo di confronto con la Provincia di Isernia, in merito alla questione. 

Secondo il pentastellato la chiusura della galleria "sorprende non poco visto che lo stesso tunnel era già stato oggetto di lavori dal 2014 addirittura fino al 2016. Due anni di interventi, disagi e polemiche che a quanto pare non sono serviti a nulla. Stiamo parlando di un’arteria di primaria importanza - continua Greco -  e in una zona strategica, una strada che serve decine di piccoli centri, migliaia di cittadini e che, ad esempio, connette questi piccoli centri con l’unico ospedale presente in zona: il San Francesco Caracciolo di Agnone. In questo modo le ambulanze sono costrette a prestare soccorso su strade quasi impercorribili. Stesso di scorso per i mezzi pesanti che lavorano al nuovo impianto eolico in costruzione nella zona, anch’essi costretti a trasportare tonnellate di cemento su strade impervie".

Andrea Greco ha chiesto al presidente della Regione Molise Donato Toma e ad Andrea Di Lucente, presidente della Prima Commissione consiliare di aprire un tavolo di confronto con la Provincia di Isernia sulle condizioni della galleria e dell’intera viabilità attorno a Belmonte del Sannio.

"Vogliamo capire - aggiunge Greco - se è possibile limitare i disagi, magari prevedendo sensi alternati, programmando lavori in orari di scarso transito oppure evitando il divieto per i mezzi di soccorso. Ma vogliamo anche capire cosa è stato fatto con gli interventi del 2014, con quali procedure sono stati affidati i lavori attualmente in esecuzione e a chi sono affidati, vogliamo capire quanti soldi stanno spendendo i contribuenti molisani e per quali benefici. Chiudere per 54 giorni un’arteria fondamentale per la viabilità tra Molise e Abruzzo senza trovare una soluzione alternativa significa - conclude -  non rendersi conto che si sta isolando un intero territorio".

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate