NON SI ARRESTA LA POLEMICA DEL MOVIMENTO NAZIONALE LIBERI FARMACISTI SUL BANDO DEL COMUNE DI CAMPOBASSO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: LAVORO
giovedì, 10 maggio 2018
Non si arresta la polemica del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti sul bando del Comune di Campobasso
È noto da qualche giorno il bando per la selezione di due laureati in Farmacia o C.T.F. per dei tirocini extracurriculari presso le farmacie del Comune di Campobasso. Un bando che non trova l'appoggio del Movimento Nazionale Liberi Farmacisti "poichè ritenuto incomprensibile nelle motivazioni di far svolgere un tirocinio a laureati in farmacia non abilitati ed iscritti all'Ordine provinciale di competenza". Punto sul quale il Movimento ha chiesto delle spiegazioni al Comune di Campobasso senza, però, ricevere delle risposte soddisfacenti . "Le motivazioni esposte dall'Assessore alle Finanze Sabusco sono insoddisfacenti e non spiegano la scelta fatta dal Comune. Se nelle intenzioni del Comune -prosegue la nota- c'era, come spiega l'Assessore, il proposito di favorire l’arricchimento del bagaglio di conoscenze e l’acquisizione di competenze professionali, nonché agevolare l’occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra scuola e lavoro esiste un metodo molto semplice. Si tratta di accreditare le due farmacie presso il polo universitario più vicino con una Facoltà di Farmacia ed ospitare tirocinanti veri ovvero studenti prossimi alla laurea che debbono svolgere il periodo di formazione sul campo perché obbligatorio e propedeutico proprio per ottenere la laurea in farmacia.  Altresì -conclude la nota- rinnoviamo alla ASL di competenza e all'Ordine professionale dei Farmacisti di Campobasso la richiesta di massima vigilanza affinché i candidati prescelti non violino la legge dispensando farmaci. Un atto possibile solamente da chi oltre alla laurea in Farmacia è abilitato e iscritto all'ordine".
 
 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate