SILVIO BERLUSCONI DI NUOVO IN MOLISE GIOVEDì 19 E VENERDì 20. ELEZIONI REGIONALI CROCEVIA PER IL GOVERNO NAZIONALE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: ELEZIONI
mercoledì, 18 aprile 2018
Silvio Berlusconi di nuovo in Molise giovedì 19 e venerdì 20. Elezioni regionali crocevia per il governo nazionale

di Marco Bruni

Silvio Berlusconi sarà di nuovo in Molise per chiudere la campagna elettorale giovedì 19 e venerdì 20 aprile.

La sua prima tappa sarà proprio in casa del candidato pentastellato Andrea Greco in quel di Agnone dove visiterà la Pontificia Fonderia Marinelli e incontrerà i cittadini.

A ora di pranzo si sposterà presso l'Hotel "Il Duca del Sannio" per una breve pausa per poi ripartire, nel primo pomeriggio, alla volta della "Domus Area" in Bagnoli del Trigno.

Intorno alle 18.30, il Presidente di Forza Italia, raggiungerà Campobasso dove incontrerà cittadinanza e stampa nel centro congressi Centrum Palace.

Nella stessa struttura pernotterà per poi ripartire, nella mattinata del Venerdì, alla volta di Larino e Casacalenda.

Infine, nel pomeriggio, Berlusconi tornerà del capoluogo regionale per visitare il pastificio "La Molisana" e chiudere in serata la campagna elettorale, intorno alle 21.30, in piazza prefettura, con tutti i candidati del centrodestra.

E' ormai chiaro del perché sia fondamentale vincere in Molise.

Un lembo di terra nel centro-sud della penisola ribattezzato da molti l'Ohio dell'Italia.

Vincere in Molise, e dunque al sud, rappresenta simbolicamente il lascia passare per gli equilibri indispensabili alla formazione del nuovo governo nazionale.

Gli scenari che si potrebbero aprire da una vittoria dell'una o dell'altra parte potrebbero infatti essere molteplici.

A differenza del Friuli dove il centro-destra sembra avviato verso una riconferma del voto politico dello scorso 4 marzo, in Molise una eventuale vittoria di Berlusconi e Salvini ribalterebbe il trend dei cinque stelle vincenti al sud e potrebbe definitivamente investirli di quella autorità necessaria ad imporre la propria leadership nella formazione del nascituro esecutivo nazionale.

Al contrario, una vittoria dei pentastellati, autorizzerebbe Di Maio a sottolineare con forza una riconferma del consenso al sud, utile a pretendere la poltrona più alta di Palazzo Chigi.

Resta da capire, in tutto questo scenario, quale sarà il risultato del centro-sinistra, dato da tutti i sondaggi per perdente. Anche il PD cercherà di trarre, dall'esito di questo voto, una analisi politica con risvolti nazionali. Infatti, se la sconfitta dovesse essere, in qualche misura, più contenuta del previsto, si potrebbe parlare di risalita e di un elettorato scontento dei continui litigi tra centro-destra e grillini.

Il Molise, dunque, crocevia per il governo. Non resta che aspettare l'esito del 22 aprile.

 

In Evidenza

Ultimi Eventi