ELEZIONI REGIONALI. RILEVATE LE PRIME IRREGOLARITà - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
domenica, 25 marzo 2018
Elezioni regionali. Rilevate le prime irregolarità
Dopo la presentazione delle liste per le elezioni del 22 aprile, sono in corso le prime verifiche sulla regolarità delle candidature. Diciassette le liste presentate, quattro i candidati alla presidenza della Regione e più di 300 coloro che aspirano alla carica di consigliere regionale.
Si sono concluse le prime verifiche dell'ufficio unico circoscrizionale sulle liste presentate e sembra che ci siano alcuni problemi per la lista di CasaPound. Si tratterebbe di un errore nell'autenticazione di uno dei candidati che potrebbe essere quindi escluso dalla lista che però essendo già formata da 15 persone, numero minimo di componenti, potrebbe essere eliminata dalla competizione elettorale. Inoltre sembrerebbero esserci dei problemi anche per quanto riguarda la candidatura di Marcello Miniscalco
Marcello Miniscalco - PSI
candidato con la lista 'Unione per il Molise' a sostegno di Carlo Veneziale. Miniscalco potrebbe risultare incandidabile per una condanna avuta in passato per abuso d'ufficio.
Al momento potrebbe essere esclusa anche la lista dei Forconi a sostegno di Donato Toma, per un problema di autenticazione delle firme, che però il movimento ha dichiarato di risolvere.
Domani alle 9.00 l'ufficio unico circoscrizionale tornerà a riunirsi per ulteriori verifiche e le contestazioni rilevate potranno essere corrette ed eventuali esclusioni potranno essere impugnate all'ufficio centrale regionale che avrà poi due giorni per decidere.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate