ELEZIONI REGIONALI. TRA VOLTI NUOVI E RICONFERME, ECCO CHI SI CANDIDERà - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
mercoledì, 21 marzo 2018
Elezioni regionali. Tra volti nuovi e riconferme, ecco chi si candiderà
Scade il 24 marzo alle ore 12.00 il termine per la presentazione delle liste in corsa alle elezioni regionali del prossimo 22 aprile. I primi nomi dei candidati al consiglio regionale iniziano a venire fuori, tra riconferme e volti nuovi. Per la coalizione di centrodestra tornano in campo Nico Eugenio Romagnuolo, già sub commissario alla ricostruzione nel governo Iorio, che sarà candidato con la  lista 'Orgoglio Molise' vicina all'eurodeputato di ''Forza Italia' Aldo Patriciello; Quintino Pallante già consigliere regionale, potrebbe trovare spazio nella lista di 'Fratelli d'Italia', dove sarà candidato il coordinatore regionale del partito Filoteo Di Sandro.  Antonio Tedeschi, in rappresentanza del movimento politico 'Creare Futuro', dopo aver annunciato il suo sostegno a Donato toma e al centrodestra, starebbe per concludere un accordo per una candidatura nella lista dei 'Popolari per l'Italia' di Vincenzo Niro. 'Forza Italia' schiera Nicola Cavaliere, a caccia di una nuova riconferma tra i banchi di Palazzo D'Aimmmo. Nello stesso partito potrebbe trovare spazio anche Filomena Calenda, consigliere comunale di Isernia. Con 'Forza Italia' pronto a scendere in campo Armandino D'Egidio,  sindaco di San Polo Matese, ma anche collaboratore della segreteria del governatore Frattura. A sorpresa, nel partito di Silvio Berlusconi, in rampa di lancio per una riconferma tra i banchi del consiglio regionale ci sarebbe anche Massimiliano Scarabeo già capogruppo del Partito Democratico a Palazzo D'Aimmo e fuoriuscito dal PD in aperto contrasto con il governatore Frattura e con la segretaria regionale del partito Micaela Fanelli. Scontate le candidature nel centrodestra dell'uscente Salvatore Micone, il quale starebbe lavorando ad una lista civica a sostegno di Donato Toma, e di Carlo Perrella, consigliere comunale a Bojano e soprattutto figlio di Angiolina Fusco Perrella, con il Movimento  per la Sovranità Nazionale.
Sul fronte del centrosinistra invece le riconferme sono legate ai nomi degli assessori uscenti Carlo Veneziale e Vittorino Facciolla candidati nella lista del Partito Democratico, unitamente alla segretaria regionale del PD Micaela Fanelli. L'altro assessore uscente Piepaolo Nagni potrebbe guidare la lista 'Civica Popolare' che a livello nazionale fa capo all'ex ministro Beatrice Lorenzin. Restanno fedeli a Frattura e pronti a ricandidasi anche i consiglieri uscenti Cristiano Di Pietro, Salvatore Ciocca, Nico Ioffredi e Domenico di Nunzio. A sostegno di Frattura anche diversi sindaci e amministratori, tra i quali il primo cittadino di Guglionesi, Bartolomeo Antonacci  e il sindaco di San Giuliano di Puglia Luigi Barbieri. Bibiana Chierchia, vicesindaco di Campobasso e Miriam Petriella, assessore all'ambiente del Comune di Larino. Con il governatore uscente sarà certamente schierato anche un nome di peso della giunta guidata dal sindaco di Termoli, Angelo Sbrocca, mentre appare incerta  la candidatura del sindaco di Campomarino Gianfranco Cammilleri.
Con la coalizione Molise 2.0, alternativa al PD e al governatore Frattura, sono pronti a scendere in campo a sostegno del candidato presidente Roberto Ruta il consigliere regionale Francesco Totaro,  il presidente del consiglio comunale di Campobasso, Michele Durante, l'assessore alla politiche sociali al Comune di Campobasso Alessandra Salvatore, il consigliere comunale di Campobasso Francesco Sanginario, vicino al Rettore Unimol Gianmaia Palmieri e il sindaco di Larino Vincenzo Notarangelo. Nelle fila di Molsie 2.0 troveranno spazio anche la vicepresidente dell'assemblea regionale del PD Costanza Carriero e il sindacalista Pasquale Guarracino.
Tra i grandi assenti alle prossime elezioni spiccano i nomi di Michele Petraroia e Nunzia Lattanzio, incerta a questo punto sembra essere anche la candidatura della parlamentare uscente del PD Laura Venittelli, il cui nome era stato indicato come possibile alternativa alla candidatura di Frattura e Ruta, per l'unità del centrosinistra.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Molise, approvata legge su Autismo. Frattura Molise, approvata legge su Autismo. Frattura "strumento di aiuto concreto"
    Disposizioni regionali in materia di disturbi dello spettro autistico e disturbi pervasivi dello sviluppo. Si è chiuso così l’iter procedurale di un importante dettato normativo, grazie al quale, sarà finalmente possibile superare l’idea di assistenzialismo istituzionale, considerando le persone...