QUERELE E AZIONI RISARCITORIE DOPO IL SILURAMENTO. MUSACCHIO DICHIARA GUERRA AI 5STELLE - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
mercoledì, 14 marzo 2018
Querele e azioni risarcitorie dopo il siluramento. Musacchio dichiara guerra ai 5Stelle
Con un lungo post su facebook Vincenzo Musacchio, giurista e direttore della Scuola di Legalità don Peppe Diana, rompe il silenzio dopo la sua esclusione tra i candidati del Movimento Cinque Stelle alle elezioni regionali e annuncia una serie di ricorsi e querele. La dichiarazione di guerra al Movimento nel quale Musacchio aveva deciso di aderire arriva in un giorno simbolico: la presentazione ufficiale di Andrea Greco alla carica di governatore del Molise, la stessa candidatura alla quale Musacchio mirava prima della esclusione dalla piattaforma Rousseau dopo il primo turno delle consultazioni regionarie. Una esclusione motivata da un articolo di giornale, risalente al 2017, ritenuto critico nei confronti del Movimento. 
 
Nella sua nota Musacchio espone una serie di precisazioni rispetto a tutta la vicenda "non sono stato io a propormi al M5S ma alcuni iscritti e attivisti a chiedermi di farlo. Non è vero che i vertici non sapevano poiché c’è stata una “call action” a cui sono stati invitati tutti (vertici compresi) tenutasi a Petrella Tifernina e dove vi erano esponenti di Campobasso, Isernia, Venafro e Termoli. Non corrisponde al vero che non ho mai partecipato alle attività del M5S, vi ho partecipato - spiega Musacchio - sia a livello locale che nazionale (quando occorrerà lo dimostrerò con carte alla mano); l'articolo del 2017 incriminato a mio giudizio non viola il codice etico e se lo dovesse violare credo che ad essere esclusi potrebbero essere in tanti. Ho già provveduto a proporre querele e azioni civili risarcitorie per tutti quelli che hanno leso la mia onorabilità. Non ho proposto alcun ricorso d’urgenza per la mia esclusione dalle regionarie e non intendo proporlo. Proporrò a breve (ma senza fretta alcuna) altro tipo di ricorso (che per ovvie ragioni non esplicito) che produrrà i suoi effetti senza l’urgenza dell’art. 700 ma che potrà determinare effetti sospensivi e di decadenza anche di alcuni eletti e responsabilità per chi ha segnalato e assunto le determinazioni illecite. Ringrazio di cuore - conclude Vincenzo Musacchio - la oltre cinquanta persone che mi hanno votato alle regionarie consentendomi di essere tra i cinque più votati e preciso che le mie future azioni legali sono esperite anche per rispettare la loro preferenza nei miei confronti. Torno a tempo pieno a mia figlia, ai miei ragazzi delle scuole d’Italia e alla Scuola di Legalità."

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate