IV edizione della maniestazione promossa dall'associazione Etcetera, in collaborazione con i Borghi della lettura e la cooperativa sociale Geco

"Femminile plurale" come plurale è l'universo femminile: Nadia Verdile e Luciana Castellina protagoniste il 9 Marzo a Venafro

L’universo femminile tocca le frange più allungate della dimensione umana e proprio nel ricordare la donna, nella sua poliedrica attesa e permanenza nella vita umana, il mondo culturale e sociale molisano ha favorito la condivisione e l’appagamento di contenuti specifici e significativi.

L’associazione venafrana Etcetera, in collaborazione con i Borghi della lettura e la cooperativa sociale Geco che operano sul nostro territorio provinciale promuovendo la diffusione della cultura nella sua più ampia declinazione, hanno programmato e realizzato un evento di grande valore letterario, artistico e sociale.

Il giorno 9 marzo  alle ore 17.30 presso la Biblioteca civica “ De Bellis-Pilla-Morra” di Venafro, si potrà godere di momenti altamente significativi dal punto di vista della riflessione letteraria, dell’impegno civile e della bellezza artistica.

Nella Sala Conferenze della Biblioteca la scrittrice, di origine molisana, Nadia Verdile  penna eminente del Mattino, nel presentare la sua ultima fatica  di ricerca storica, filologica e letteraria , “A signora, Matilde Serao”, offrirà spunti di riflessione sulla figura e la vita della grande scrittrice che tanto ha dato alla sua terra e a tutta l’Italia.

L’evento sarà impreziosito  dalla presenza, nella parte centrale, di Luciana Castellina, storica voce del Partito Comunista, attivista politica, giornalista e grande donna , la quale,  attraverso la sua opera “ La scoperta del mondo”, candidato Strega nel 2011, ripercorrerà i sentieri della sua storia personale intrecciata con gli eventi storici e politici che  hanno sempre inciso profondamente nell’evoluzione della sua crescita intellettuale ed umana.

L’evento troverà la sua conclusione con una attività di Cineforum, con la proiezione di “ Luciana Castellina, comunista di Daniele Segre” a cui seguirà un dibattito.

Inoltre, nello storico Chiostro di Sant’Agostino, dalle ore 16,00 sarà in allestimento una mostra dedicata ai Luoghi del cuore di Giuseppina Matticoli.

L’assioma donna-pluralità sarà ampiamente calato in questo pomeriggio dove si raccoglieranno i talenti e le voci delle donne protagoniste della loro storia, ma dispensatrici di messaggi universali a partire proprio dalla sensibilità e dalla forza delle donne.

Marilena Ferrante