CHIUSURA PUNTI NASCITE,DECRETO BALDUZZI: LA REGIONE CHIEDE UNA DEROGA PER IL VENEZIALE E IL SAN TIMOTEO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA
martedì, 13 febbraio 2018
Chiusura punti nascite,decreto Balduzzi: la regione chiede una deroga per il Veneziale e il San Timoteo

Il trend delle nascite è in aumento ma i numeri continuano ad essere insufficienti per i limiti previsti dalla Riforma Sanitaria del Ministro Balduzzi, che prevede la chiusura dei punti nascita in quei Comuni in cui non si raggiungono almeno i 500 parti all'anno. Una situazione che viene riscontrata in particolare, all'Ospedale Veneziale di Isernia e al San Timoteo di Termoli, per il quale la Regione ha chiesto una deroga per il 2018, restando in attesa della decisione ministeriale. Per quanto riguarda i numeri, al Veneziale dal 2015 fino al 2018 si è evidenziato un incremento dei parti, passando dai 422 (2015), 425 (2016), 488 (2017) di questi, 65 sono partorienti che sono arrivate da fuori Molise. E' stato evidenziato anche un calo per i parti cesarei, fermi al 35%. Sulla chiusura dei punti nascite interviene anche il Comitato Neo Mamme di Isernia che chiede un intervento da parte dei sindaci dei 52 comuni per mantenere nun servizio essenziale per il Molise. 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate