SONDAGGI ELETTORALI IPSOS: IL CENTROSINISTRA RISULTA PERDENTE - Molise Web giornale online molisano
sabato, 20 gennaio 2018
Sondaggi elettorali Ipsos: il centrosinistra risulta perdente
Risale a ieri, venerdì 19 gennaio, la pubblicazione dell'ultimo sondaggio elettorale che Ipsos ha realizzato per il Corriere della Sera. I risultati vedono in prima linea il centrodestra che otterrebbe seggi positivi sia nella parte alta dello stivale che nel Sud Italia e, considerando i collegi uninominali assegnati in base al Rosatellum, insieme al Movimento 5 Stelle, avrebbe un seggio anche in Molise.
Italia settentrionale. Il centrodestra porta a casa 31 seggi su 35 in Lombardia e 16 seggi su 19 in Veneto. Nelle due regioni, quindi, centrosinistra e M5S si dovrebbero accontentare di 7 seggi in tutto, 5 per i primi, 2 per i secondi. In Piemonte il centrodestra primeggia in 11 collegi rispetto ai 3 che conquistano sia i 5 Stelle che il centrosinistra. La situazione è diversa solo in Trentino Alto Adige, dove c’è una forte tradizione progressista, con 4 collegi rispetto ai 2 del centrodestra (niente per M5S). Nella Liguria governata dal forzista Giovanni Toti, con una tradizione rossa, è il Movimento 5 Stelle a strappare tre seggi contro i due del centrodestra e uno solo del centrosinistra. In Friuli Venezia Giulia, infine, la coalizione FI-Lega-FdI-centristi primeggia per quattro seggi ad uno con il centrosinistra.
Centro Italia. Nella terra di Matteo Renzi la coalizione progressista potrebbe conquistare 11 seggi su 14 (2 al centrodestra e uno al M5S). In Emilia-Romagna, invece, i seggi sarebbero 12 su 17 (3 al centrodestra e due al M5S). In Umbria i 3 seggi sarebbero divisi fra centrosinistra (2) e centrodestra (1). Nel quadro segnano discontinuità Marche e Lazio, con la prima che assegna 4 seggi su 6 ai Cinque Stelle e i restanti due divisi tra l'altra coppia di concorrenti e la seconda che vede 11 seggi al centrodestra, 7 al M5S e 3 al centrosinistra.
Sud. Il centrosinistra sembra sparire. Guadagnerebbe, infatti, solo 4 seggi in sei regioni. Viva, invece, è la guerra tra Centrodestra e grillini: In Puglia, Campania, Sicilia e Calabria il fronte moderato è in testa. La differenza è marcata solo nella prima (12 a 5), mentre è meno netta nelle altre. I penta stellati vanno bene in Campania, non a caso la terra di Di Maio, e in Sicilia (dove soccombono per 11 a 9). Ancor meglio vanno in Sardegna dove conquistano 3 seggi su 6 (2 al centrodestra e uno al centrosinistra).

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Michele Durante invia le partecipazioni: matrimonio? No, Molise Pride Michele Durante invia le partecipazioni: matrimonio? No, Molise Pride
    di Ludovica Colangelo Il Pride è una manifestazione che richiama l’attenzione sui diritti, l’autoaffermazione e la libertà delle persone  LGBTI+. Non per altro, infatti, Pride significa orgoglio. Ecco, la cosa che più mi piace di questa misera definizione è il segno + che conclude...