FANTAPOLITICA O REALTà: PD E FORZA ITALIA ANCORA ALLE PRESE CON INCIUCI? - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
martedì, 09 gennaio 2018
Fantapolitica o realtà: Pd e Forza Italia ancora alle prese con inciuci?

Continua la polemica sull'Election Day. Dalla ripresa dell'attività politica dopo le festività natalizie Frattura pare non ne abbia azzeccata una. E i consensi a suo favore continuano a diminuire. I rappresentanti del Movimento 5 Stelle affermano "il teatrino messo in piedi dal governatore Paolo di Laura Frattura in questi giorni è stucchevole e comincia con il varo della nuova legge elettorale regionale. Una legge votata sul finire della legislatura appositamente per gettare fumo negli occhi dei molisani. Frattura ha prima portato - proseguono i Pentastellati - il testo in Consiglio regionale per il voto, poi ha tentato di ritardarne la discussione, ora ha annunciato che va modificato. A dargli una mano è arrivato il governo nazionale che ha chiesto di portare la soglia di sbarramento per le coalizioni dal 10 all’8 per cento, pena impugnazione della norma, e solo dopo valutare se esistono le condizioni per votare il 4 marzo. Ma, in caso di election day, i Comuni dovranno affiggere i manifesti per la convocazione dei comizi elettorali entro i prossimi 9 giorni. Quindi di tempo ce n’è poco".

Posticipare le regionali risulterebbe una strategia che per qualcuno, in questo momento, potrebbe sembrare vincente. Così chi, miracolosamente, fino a pochi giorni fa non ipotizzava un accordo ecco che, come i rappresentanti del Movimento 5 Stelle suggeriscono, "i soliti giochetti di Pd e Forza Italia, ancora alle prese con inciuci, alleanze e riposizionamenti, fanno slittare la data delle Regionali ad aprile. Come sempre a pagare saranno i cittadini che dovranno sborsare 2 milioni di euro in più. Mentre Lazio e Lombardia andranno al voto in concomitanza con le elezioni Politiche, il Molise invece dovrà attendere i comodi delle coalizioniLa volontà di Frattura di rinviare le elezioni per calcoli politici è ormai chiara. Il Pd è spaccato, il centrosinistra pure: gli ex amici di Frattura, i parlamentari uscenti Roberto Ruta e Danilo Leva sono in conflitto quotidiano con il governatore, quindi c’è bisogno di tempo per trovare altre alleanze e aspettare i risultati delle Politiche magari per organizzare meglio le Regionali. Ma il rinvio del voto fa bene anche al centrodestra che come sempre attende le decisioni del burattinaio eurodeputato Aldo Patriciello, per presentare ai cittadini l’ennesimo minestrone pregno di partiti e partitini e pensato solo per l’appuntamento elettorale". 

Se dietro il silenzio di Orgoglio Molise, creatura di Patricielloci sia proprio la volontà di attendere il 4 marzo, verificare gli esiti nazionali ed essere così legittimati a stringere alleanze con il centrosinistra in virtù di decisioni prese dall'alto? Fantapolitica o realtà che si andrà, a breve, a delineare? 

Non sono da dimenticare "gli altri": Ulivo 2.0. Oltre alla serie di comunicati stampa contro Frattura ancora non viene ufficializzata la data della famosa Assemblea per definire il candidato Presidente che, come affermava il senatore Roberto Ruta, sarà "una spedizione dei Mille col fazzoletto rosso al collo per liberare il Molise”. Una liberazione che tarda ad arrivare. Indecisione su come muoversi perché in attesa di nuove disposizioni?

Sembrerebbe così avvalorata la tesi in cui inciuci e riposizionamenti siano pronti ad essere consumati?

-lc-

 

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Sanità, arriva il plauso del sottosegretario De Vincenti a Frattura Sanità, arriva il plauso del sottosegretario De Vincenti a Frattura
     "Finalmente il Molise è sul piano del risanamento dei conti della sanità e questo grazie al lavoro condotto da Frattura e dal suo governo regionale". Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Claudio De Vincenti, questa sera a Campobasso all'incontro pubblico organizzato dal...