I LUPI FIRMANO IL 2-2 A CASTELFIDARDO, UN PAREGGIO AL CARDIOPALMA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: SPORT :: CALCIO MOLISANO
domenica, 22 ottobre 2017
I lupi firmano il 2-2 a Castelfidardo, un pareggio al cardiopalma
E' finita con un pareggio la partita in trasferta del Campobasso in terra marchigiana. Al 92′ il fischio dell'arbitro è stato sul 2-2, con i rossoblù che perdono così la vetta della classifca. Una partita al cardioplama per i 200 tifosi presenti al Comunale di Castelfidardo. 
La partita
I lupi hanno chiuso il primo tempo, dopo un inizio senza fatiche, in vantaggio grazie a D'Agostino al 32'. La risposta del Castelfidardo si ha nella ripresa. Il pareggio è arrivato infatti al 58′ dove Lipsi ha finalizzato con un tiro violento che non ha lasciato alcuno scampo alla difesa molisana. Pochi minuti dopo, al 61' i padroni di casa hanno trovato il sorpasso su rigore con Minella. I rossoblù si sono avvicinati al pareggio nel 75' con Ribeiro, ma nulla di fatto. Un'occasione persa che non ha demotivato il Campobasso che è riuscito a finalizzare e arrivare così al pareggio nei minuti di recupero, al 92', con Leone che è riuscito a portare così a casa un punto.
Il commento
Il commento a caldo di mister Manzillo: "Credo che il pareggio sia il risultato più giusto. Perdere sarebbe stato veramente una beffa. Purtroppo, nella seconda frazione abbiamo risentito del primo gol del Castelfidardo e poi quel 2-1 che ci ha visto perdere solo momentaneamente la bussola". Infatti l'occasione pareggio si era presentata al 75'.
E' certo che il Campobasso deve continuare a mantenere alta la forma e la concentrazione visto che le dirette avversarie sono tutte in cima alla classifica. 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Carmelo Parpiglia: Paola Giorgetta e Loredana Ziccardi l'orgoglio del Molise Carmelo Parpiglia: Paola Giorgetta e Loredana Ziccardi l'orgoglio del Molise
    Quella appena trascorsa è stata una settimana importante per lo sport regionale. Due donne molisane si sono guadagnate allori sportivi e altre soddisfazioni, dimostrando una volta di più che  la disabilità non chiude le porte ai sogni, neanche a quelli sportivi. “Le prodezze natatorie di Paola Giorgetta...