150° ANNIVERSARIO DI PADRE G. SEMERIA: IL MOLISE PROTAGONISTA AL TEATRO DELL'OPERA DEL CASINò DI SANREMO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CULTURA
Il concerto del Soprano Laura Di Rito e del circolo P. Mascagni di Ripalimosani
150° anniversario di Padre G. Semeria: il Molise protagonista al Teatro dell'Opera del Casinò di Sanremo

"Se ti è possibile scrivilo nel cuore: la tua forza è appartenere a chi ti ama" Padre Giovanni Semeria, (1867-1831).

Una serata all'insegna della musica, dell'Amore e della Carità si è svolta al Teatro del Casinò di Sanremo - . Un'anniversario, una statua, un francobollo e un concerto della Soprano

Laura Di Rito

Laura di Rito. Un grande uomo in cui la carità e il bene dei bambini, hanno contribuito alla vera unificazione dell'Italia. Sanremo e Sparnise (CE) dove muore in un orfanotrofio da lui fondato. Padre Semeria insieme all'amico fraterno Don Giovanni Minozzi che aveva costruito e fondato, la casa del soldato al fronte, si dedicarono alla fine del conflitto all'assistenza degli orfani di guerra. Fondò con lui l'Opera Nazionale per il Mezzogiorno d'Italia, grazie a Padre Semeria ne sono testimoni concreti. Una figura importante sia su scala nazionale che internazionale, sistono opere a lui dedicate anche in Brasile e in Cile. La conduzione della serata è stata affidata alla giornalista e conduttrice televisiva Maria Grazia Regis e Roberto Pecchinino che ha curato la regia. La decisione di far esibire su un palcoscenico così prestigioso l'orchestra del Circolo Mascagni di Ripalimosani è dovuta al fatto che proprio a Ripalimosani,

Un momento dell'esibizion

nacque l'illuminista Abate Francesco Longàno, maestro del Semeria. L'orchestra della scuola Mandolinistica "P. Mascagni" diretta dal Maestro Antonio di Lauro e la presenza del Soprano Laura Di Rito che con la forza soave della sua voce ha incantato il pubblico presente, regalando attimi di commozione emotiva. Le note echeggiavano nel teatro spaziando nel puro barocco, con proprie declinazioni "nazionali" con pezzi noti, da sempre di grande presa e fascino.

Le voci del mandolino, con testimonianze dalle partiture di Gaetano Donizetti e della chitarra con rimandi obbligati alla scuola spagnola, hanno esaltato, sottolineando gioiosità e la grande ariosità della musica. Molte le autorità presenti tra cui Don Michele Celiberti dell'Opera Nazionale per il Mezzogiorno d'Italia, Don Antonio Giura (Superiore Generale) e Don Cesare Faizza (Segretario Generale della Famiglia dei Discepoli) ... non è passata inosservata la presenza in sala della Presidente Carla Zanesi della "Bertand Gruss Internazionale" della Lirica. Le parole di Padre G. Semeria sono tatuate nei nostri cuori: "A fare del bene non si sbaglia mai" parole semplici ma forti, oggi ancor più di ieri abbiamo bisogno di sentirle continuamente. Parole che devono penetrare nell'ottusità umana, in cui l'amore lascia il posto all'egoismo, alla cattiveria, all'indifferenza. Noi testimoni di questo tempo abbiamo il dovere di fare un passo indietro, per poter guardare, assaporare, ascoltare, Vivere e Amare con rispetto.

 

 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • Venafro: il Castello Pandone tra i venti più belli d'Italia Venafro: il Castello Pandone tra i venti più belli d'Italia
    Anche uno dei castelli del nostro Molise è tra i venti più belli d'Italia, ed è quello di Venafro. Lo si legge in un articolo del sito www.skyscanner.it, che descrive la fortezza molisana tra quelle più incantevoli e suggestive del nostro Paese e la presenta come un "complesso fortificato che trae origine...