MICHELE MONTAGANO INSIGNITO CAVALIERE DI GRAN CROCE A SORPRESA DAL PRESIDENTE MATTARELLA - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA
giovedì, 12 ottobre 2017
Michele Montagano insignito Cavaliere di Gran Croce a sorpresa dal presidente Mattarella
Un grande riconoscimento per il Sottoufficiale e Tenente dell'esercito regio italiano Michele Montagano, insignito ieri mattina, giovedì 12 ottobre, a Roma dal Presidente Sergio Mattarella del titolo di Cavaliere della Croce. Il coraggioso e valoroso 96enne molisano, originario di Casacalenda, si è recato nella capitale in occasione della consegna al Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma, Mons. Angelo De Donatis della Medaglia d'Oro al Merito Civile alla memoria di Don Gioacchino Rey. Un'iniziativa organizzata proprio dall' Associazione Nazionale Reduci della Prigionia presieduta proprio da Montagano che a conclusione della cerimonia è stato convocato dal Presidente della Repubblica per onorarlo del titolo di Cavaliere di Gran Croce. Si tratta di un illustre distinzione onorifica di altissimo rango che nella scala degli ordini cavallereschi e di merito è superiore a quella di grande ufficiale. In Italia, tale onorificenza si caratterizza per un solo grado ed è stata utilizzata come alto riconoscimento in numerosi ordini durante il periodo preunitario, nonchè in quelli cavallereschi del Regno d'Italia e della Repubblica.
L'ordine dei Cavalieri di Gran Croce è il primo fra quelli nazionali ed è destinato a ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonchè per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari. 
Si tratta di un importante riconoscimento, sicuramente meritato, per Michele Montagano che nel lontano 1944 fu internato insieme ad altri 44 ufficiali italiani nel campo di Unterlüss e successivamente liberato e ricordato tra gli eroi sopravvissuti. Non sarà certo un titolo, seppur di alto pregio, a cancellare le ferite indelebili nella mente e nel cuore di chi riesce a uscire vivo da tali tragedie ma sicuramente rappresenta un modo per ricordare a noi tutti il coraggio e il valore di questi uomini, uno dei quali figlio del nostro Molise.   
LD
 
 
 
 
 
 

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate