CINQUANTA GIOVANI DIVERSAMENTE ABILI E DELLA CROCE ROSSA INCONTRANO I CARABINIERI - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: CRONACA :: CAMPOBASSO
mercoledì, 13 maggio 2015
Cinquanta giovani diversamente abili e della croce rossa incontrano i carabinieri
Nella mattinata del 13 Maggio 2015, 50 Giovani “Diversamente Abili” di diverse Strutture e Centri Della Croce Rossa Italiana di Campobasso, Insieme ai Rispettivi Operatori e Volontari, hanno Partecipato al Progetto Sociale Denominato “ Un Giorno da Carabiniere” Presso la Caserma “M.O.V.M. Eugenio Frate”, sede del Comando Legione Carabinieri Molise e del Comando Scuola Allievi Carabinieri di Campobasso. Nel Corso della Mattinata, Dopo un Briefing Illustrativo sulle attività dell’Arma e cenni storici sul pesante contributo fornito dai carabinieri, in termini di risorse umane, nel corso della I^ Guerra Mondiale, di cui ricorre il centenario, i ragazzi hanno partecipato alle varie attività degli Allievi Carabinieri Del 132° Corso Formativo “ Augusto Renzini”, assistendo, tra le altre cose, ad Una Lezione di Guida di Automezzi In Condizioni di Sicurezza e una Simulazione di intervento in occasione di sinistro Stradale. Il Presidente provinciale della C.R.I. di Campobasso, dott. Giuseppe Alabastro, che ha fortemente voluto l’iniziativa, ha suggellato l’evento consegnando attestati di ringraziamento al Comandante della Legione Carabinieri Molise, Col. t.SFP. Vito Paparella, al Comandante della Scuola Allievi di Campobasso, Ten. Col. Antonio Renzetti, al direttore dell’Infermeria presidiaria dell’arma, Ten. Col. Tonino Tarantino e al capo ufficio operazioni della legione carabinieri Molise, ten. col. Antonio Luciano Andriulli.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Notizie Correlate

  • AttivitĂ  sospese al Conservificio del Molise, sequestrati 180 quintali di conserve AttivitĂ  sospese al Conservificio del Molise, sequestrati 180 quintali di conserve
    Chiuso dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Campobasso un deposito di un'industria conserviera del Basso Molise per gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali. I militari, coordinati dal Comandante Mario Di Vito, hanno posto sotto sequestro amministrativo 180 quintali di conserve alimentari perché prive di documentazione...