ROCCAVIVARA. FESTA DELL'ANZIANO 2017: LA PREVENZIONE ARMA VINCENTE ANCHE NELLA TERZA ETà - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: NEWS
sabato, 05 agosto 2017
Roccavivara. Festa dell'anziano 2017: la prevenzione arma vincente anche nella terza età
Grande successo per la Giornata dell'Anziano 2017 celebratasi il 2 agosto scorso a Roccavivara. Un appuntamento annuale dedicato alla cultura della salute e alla prevenzione che ha visto partecipi tutti gli abitanti del piccolo centro molisano che, riunitisi in Piazza Portella, hanno ascoltato le interessanti relazioni susseguitesi nel corso dell'evento su un argomento molto attuale: “Invecchiare bene per vivere meglio”. 
A fare gli onori di casa è stata la prof.ssa Pina Sallustio, Direttore del Dipartimento Servizi della Fondazione e professore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, che insieme al sindaco Frano Antenucci promuove da anni questo appuntamento.
Mentre, ad introdurre i lavori è stato il Direttore Generale della Fondazione Mario Zappia seguito dal prof. Maurizio Gasperi, ordinario di Endocrinologia dell’Università del Molise e dal prof. Sergio Storti, Direttore UOC di Oncoematologia della Fondazione Giovanni Paolo II.
Tutti i relatori hanno evidenziato che è importante diffondere la consapevolezza di quanto la percezione personale dell'invecchiamento possa influenzare i comportamenti nell'ambito della prevenzione a questa età e la scelta di seguire comportamenti salutari durante la terza età dipende anche dall'approccio mentale all'invecchiamento. In particolare, chi si sente a proprio agio nella sua nuova veste di “anziano” è più propenso a sottoporsi a test e controlli medici per valutare il suo stato di salute. Purtroppo a volte gli anziani sono convinti che acciacchi fisici e mentali siano compagni inevitabili della terza età, ma in realtà invecchiare non significa necessariamente andare incontro a problemi di salute. Chi affronta l'invecchiamento con un approccio più positivo si sottopone più spesso a test per il colesterolo, colonscopie, mammografie, Pap test ed esami della prostata, indipendentemente da altri fattori che potrebbero influenzare il ricorso alla medicina preventiva. Non dare importanza alla prevenzione nella terza età, credendo che in questa fase i cambiamenti dello stile di vita siano inutili, è un approccio errato e poco salutare. La comunicazione rappresenta una componente integrata degli interventi di prevenzione essendo uno strumento fondamentale di informazione e conoscenza per le persone (sia cittadini che professionisti della salute).

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate