LAVORO E SANITà: LE NORME PREVISTE NELLA COSIDDETTA “MANOVRINA” OGGETTO DELLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE CGIL DEL PROSSIMO 17 GIUGNO - Molise Web giornale online molisano
ELENCO :: POLITICA :: REGIONE
mercoledì, 14 giugno 2017
Lavoro e sanità: le norme previste nella cosiddetta “manovrina” oggetto della manifestazione nazionale CGIL del prossimo 17 giugno
Approda oggi in Senato il D.L. n° 50 del 24 aprile 2017, la cosiddetta "manovrina", al cui interno ci sono due emendamenti importanti che riguardano la sanità e il lavoro in merito ai quali la Cgil Molise ha da tempo espresso preoccupazioni. "In primo luogo, - scrivono dalla Cgil Molise -  l’emendamento 34 bis riguarda direttamente la nostra Regione, trasformando in legge il piano operativo sanitario 2016/2018 adottato dal commissario ad Acta (presidente della Giunta Regione del Molise) con un proprio provvedimento amministrativo. Tale emendamento toglie al Molise e ai molisani il sacrosanto diritto di decidere sul modello di sanità più adatto per il nostro territorio, affida ad una sola persona la scelta del modello sanitario futuro e impedisce eventuali ricorsi al TAR futuri a difesa di potenziali diritti negati derivanti dal piano medesimo, con una riorganizzazione che non tiene conto delle reali necessità del territorio, ma si basa su meri calcoli economici e di contesto, risparmiando nel pubblico e aprendo sempre di più la sanità alle logiche del “Mercato” e dei privati". 
Per quanto riguarda invece l'art 54 bis del Decreto Legge, che reintroduce il qualche modo i voucher il sindacato è molto critico. "Il Governo, dopo aver impedito il referendum promosso dalla CGIL sull’eliminazione dei Voucher, - continuano dal sindacato - dopo poche settimane ripropone una disciplina sul lavoro occasionale peggiorando quella precedente. Il Libretto Famiglia e il contratto di prestazione occasionale vanno ben oltre il quadro conosciuto sui cosiddetti buoni lavoro. Siamo in presenza di una incomprensibile virata del Governo, mirata solo ad evitare il confronto democratico con i cittadini attraverso le urne referendarie".
La Cgil Molise chiede a tutte le forze politiche presenti al Senato di intervenire e prendere una posizione netta in merito a questi emendamenti e sostenere le ragioni esposte dal sindacato che parteciperà alla manifestazione indetta dalla Cgil Nazionale per il prossimo 17 giugno a Roma. Dal sindacato fanno sapere che sono stati organizzati già 12 pullman dal Molise, e chi volesse partecipare può contattare  le sedi CGIL o prenotare entro venerdì sera la propria adesione al numero 0874/492544.

In Evidenza

Ultimi Eventi

Ultimi Video

ELENCO VIDEO

Notizie Correlate

  • Castellino del Biferno, dissesto finanziario: il sindaco di dimette Castellino del Biferno, dissesto finanziario: il sindaco di dimette
      A un anno dalla scadenza del mandato Roberto Fratangelo si è dimesso da sindaco di Castellino del Biferno. A causa della situazione di crisi generale del Comune.. In base alla legge, Fratangelo potrebbe tornare sui suoi passi e ritirare le dimissioni nei venti giorni a sua disposizione per ripensarci. Ma sulla questione l’ex...